Valore Oro

Autorità USA studiano su possibile manipolazione dei prezzi oro a Londra

14 marzo 2013 in Oro

Le autorità statunitensi hanno avviato studi su una possibile manipolazione del prezzo dell’oro da parte di un gruppo di banche a Londra, principale piazza di mercato di questo metallo, secondo quanto riportato oggi dal The Wall Street Journal.

Le banche discutono due volte al giorno attraverso una teleconferenza per fissare il prezzo dell’oncia di oro, e una volta per fissare quello dell’argento, ricorda il giornale americano.

La CFTC, Commodity Futures Trading Commission americana, sta studiando la trasparenza di questo processo, nonostante non sia ancora stata aperta una investigazione formale, aggiunge nel suo articolo il WSJ citando “fonti del settore”.

L’inchiesta arriva dopo lo scandalo sul fissaggio dei tipi di riferimento del mercato interbancario (Libor), e per il quale importanti enti hanno pagato ingenti multe (circa 2,5 miliardi di dollari in totale) nel Regno Unito e negli Stati Uniti.

Il giornale ricorda che il direttore della CFTC, Gary Gensler, ha avuto un ruolo importante nell’indagine internazionale sulla manipolazione del Libor e ha supportato la riforma del sistema di fissaggio degli indici finanziari di riferimento, in modo tale da farli basare su transazioni reali e non stime rilasciate dalle aziende di ciascun settore.

Aggiunge che Gensler è anche co-presidente di un gruppo di lavoro di regolatori internazionali che ha previsto di presentare questa primavera un nuovo insieme di parametri in materia.

Aggiungi un commento