Valore Oro

Il prezzo dell’argento rompe la resistenza e diventa il metallo preferito per investire

17 febbraio 2014 in Argento

Il rally del prezzo dell’oro non ha lasciato nessuno indifferente, soprattutto quando l’oro ha perso quasi il 30% del suo valore in un anno. Tuttavia, molte volte si perdono di vista gli altri metalli cui comportamento avrà una buona performance nei prossimi mesi: l’argento.

Anche nella quotazione argento è avvenuto un calo drastico nel 2013, di quasi il 35%. In questo momento, il prezzo dell’argento ha rotto le resistenze e avrà una tendenza al rialzo nel breve termine.

La quotazione argento ha assunto una media mobile di tre mesi. Ad agosto ha toccato un supporto di 18 dollari l’oncia e, da allora, ha continuato con la sua tendenza al rialzo fino ad ottobre ed una al ribasso fino a metà gennaio. Ora sta riprendendo quota.

A supportare ciò c’è il miglioramento dei suoi fondamentali, soprattutto la via dell’argento da investimento in India (come sostituto al penalizzato oro) e la via industriale in nazioni come la Russia e la Cina. Uno dei dati essenziali che i mercati aspettano con impazienza è quello relativo alla domanda di argento nel 2013: sarà decisivo.

Secondo il presidente e fondatore di Eagle Bay Capital, J. C. Parets, “finché i prezzi dell’argento si situino al di sopra dei 20,40 dollari l’oncia, il prezzo non farà altro che salire. Questi rialzi possono essere epici”. Dalle parole di Perets si evince un certo ottimismo sul metallo prezioso.

Aggiungi un commento