Valore Oro

Il prezzo dell’oro al rialzo se aumentasse inflazione negli Stati Uniti

14 novembre 2012 in Oro

La quotazione dell’oro ha chiuso la sessione del lunedì al rialzo a 1724,90 dollari l’oncia.

Un aumento dell’inflazione statunitense potrebbe provocare l’aumento del prezzo dell’oro.

La quotazione dell’oro potrebbe continuare ad aumentare di fronte alle aspettative di nuove misure di alleggerimento quantitativo, segnala in una nota ai clienti la Saxo Bank.

Ole Hansen, analista di materie prime della banca danese, spiega che gli ultimi movimenti nel mercato indicano che dopo la rielezione di Barack Obama l’oro si sta quotando con più indipendenza dall’euro-dollaro. Sembra che la correlazione con il dollaro a breve termine è irrilevante.

La Saxo Bank avverte che se l’indice dei prezzi degli Stati Uniti, che verrà pubblicato il prossimo giovedì 15 novembre, dovesse essere maggiore del 2.1% annuale che si aspettano gli analisti, i timori sull’impatto dell’inflazione potrebbero crescere e quindi provocare un aumento della quotazione dell’oro.

Aggiungi un commento