Valore Oro

Metalli preziosi perdono più dell’1%

2 aprile 2013 in Argento, Oro, Palladio, Platino

L’oro è caduto oggi al suo livello minimo delle ultime due settimane, assieme ad altri metalli preziosi, a causa degli indici del dollaro ai massimi di sessione e ad un crescente interesse agli attivi rischiosi, come le azioni europee.

Anche l’argento è caduto ai minimi dall’agosto scorso, a 27,53 dollari l’oncia, mentre il platino e il palladio hanno perso più dell’1%.

Lo spot gold è sceso fino a toccare 1579,50 dollari l’oncia, il suo livello più debole dal 14 marzo scorso, sistemandosi poi a 1580,99 dollari (perdendo quindi l’1,1%).

I futures dell’oro per giugno hanno perso 17,30 dollari l’oncia, a 1583,70 dollari.

Le azioni europee hanno esteso il loro recupero a causa dei timori minori di una rinascita della crisi del debito, partendo da Cipro.

L’indice del dollaro ha esteso i suoi guadagni dopo la divulgazione di un dato che ha mostrato che la domanda alle fabbriche statunitensi è salita a febbraio, nonostante i dati sulle spese delle aziende siano scesi.

Gli investitori terranno sotto controllo le prossime riunioni sulla politica monetaria della Banca del Giappone e della Banca Centrale Europea, mentre il dato sull’occupazione negli Stati Uniti, che saranno rilasciati il prossimo venerdì, sarà la prossima cifra chiave.

Aggiungi un commento