Valore Oro

Palladio: Cina e Russia hanno le chiavi del movimiento di prezzo

5 novembre 2013 in Palladio

Il metallo prezioso ad uso industriale per eccellenza, il palladio, si trova in un mercato controllato da due offerenti: la Cina e la Russia. L’incremento della domanda in entrambe le nazioni sta spingendo al rialzo i prezzi, riconvalidando la tesi che sosteneva due mesi fa l’Unione delle Banche Svizzere.

Secondo l’UBS, infatti, il palladio sarebbe l’unico metallo prezioso che chiuderebbe l’anno in positivo.

grafico prezzo palladio 2012 2013

Da un punto di vista tecnico, il grafico del prezzo del palladio mostra un aspetto chiaramente al rialzo. Nell’ultima settimana, il prezzo ha rotto più volte la zona di resistenza fra i 760 e i 780 dollari l’oncia. I prezzi si stanno muovendo su una media mobile di 50 giorni e di 200 giorni.

I fondamentali del palladio sono stati determinati da un’indagine della Standard Bank. In questa indagine, l’analista Walter de Wet sottolinea il comportamento positivo dell’industria delle automobili sia in Russia che in Cina, i principali catalizzatori del movimento dei prezzi del palladio.

Dell’incremento continuo della domanda industriale gli investitori ne sono coscienti. Tuttavia, gli effetti positivi sono stati parzialmente contrastati dalle cifre delle importazioni di palladio in Cina. Nell’ultimo mese sono cresciute, ma al di sotto di quanto previsto dagli analisti.

De Wet si aspetta, inoltre, che i rialzi proporzionalmente maggiori del prezzo provochino un rialzo più intenso delle esportazioni dalla Russia, rinnovando la sua posizione di leader mondiale nel mercato del platino.

Aggiungi un commento